Torna indietro
 
 

Prenota
la tua vacanza

 
 

Teatro dei Vigilanti

Via del Carmine (Piazza Gramsci)
Portoferraio

Trasformata da Napoleone in teatro nel 1814, la Chiesa del Carmine fu eretta nel 1618 per volere di Orazio di Borbone, allora governatore della città, come cappella del vicino ospedale omonimo. Con pianta a croce greca, era la chiesa più alta e ricca della città di Portoferraio.

Nei primi anni del 1800 venne sconsacrata e usata per fini bellici diventando così un semplice magazzino militare. Nel 1814 Napoleone, non senza aver consultato il sindaco Traditi, volle trasformarla in teatro per ospitare rappresentazioni e feste. Per reperire i fondi necessari alla costruzione, mise in vendita i 65 palchi del Teatro che divennero motivo di grandi liti fra le famiglie "buone" della società elbana: tutti volevano acquistare i palchi più costosi per dimostrare la maggiore importanza del loro cognome. La conduzione del nuovo teatro imperiale fu affidata all’Accademia dei Fortunati con il motto "a noi la sorte!". Ne facevano parte le famiglie più in vista della città di Portoferraio: i Lapi, i Balbiani, i Bigeschi, i Vantini Lambardi Foresi ed altre. Il 22 gennaio 1815, alla presenza dell'Imperatore, vi si organizzò la prima festa da ballo con grande sfoggio di abiti e gioielli.

Nel 1819 l’Accademia cambiò il nome e prese quello "dei Vigilanti" con lo stemma araldico rappresentato da un gallo su sfondo rosso. Il motto fu cambiato in "Ad quod expedit advigilant" ovvero "A ciò che è di utilità stanno vigili". Da allora il teatro prese il nome "dei Vigilanti". Il Teatro continuò ad ospitare rappresentazioni, feste e masquerade fino agli inizi del '900 quando, per le grandi difficoltà economiche che investirono l'Elba (e l'Europa intera), venne abbandonato. Negli anni '30 fu riaperto per ospitare feste e balli fino ad essere trasformato, nel dopoguerra, in cinematografo. Con l'apertura del cinema Astra, più moderno e capiente, fu chiuso nel 1952 e abbandonato fino al 1997 quando, dopo un attento restauro, è tornato al suo antico splendore. Il teatro dei Vigilanti nel tempo ha subito varie trasformazioni fino ad arrivare all’attuale sistemazione: una platea a pianta di ferro di cavallo da dove si innalzano quattro ordini di palchi e loggione, con una capienza totale di 225 posti. Dell'antica Chiesa rimane la maestosità, le colonne laterali e l'abside, completamente incastonato sotto il palcoscenico. Del periodo napoleonico si è conservato il sipario, dipinto da Vincenzo Antonio Revelli (l'autore degli affreschi delle residenze napoleoniche). La scena è una rappresentazione bucolica, dove Napoleone veste i panni di Apollo, dio delle arti.

Nel 2015, il Comune di Portoferraio decide di dedicare il teatro a Renato Cioni, il celebre tenore elbano, soprannominato “La voce dell’Elba”, morto l'anno precedente.

Orari Dal 20 aprile al 3 novembre: 10.00-12.30 / 14.30-18.40
Prezzi € 7,00 / € 5,00 ridotto (famiglie minimo 3 paganti – da 9 a 18 anni – studenti – over 70 – gruppi oltre 20 paganti)
Cosmopoli Card - € 14,00 / ridotto € 12,00 (da 9 a 18 anni, studenti e over 70) / Famiglie € 10 (minimo 3 paganti) / Gruppi € 10 (oltre 20 paganti) / gratuito (residenti, da 0 a 8 anni, portatori handicap) / Promozione “Sport & Cultura” € 5,00 (Riservato ad associazioni sportive del territorio) Residenti nei Comuni dell’Isola d’Elba € 5,00 (escluso residenti nel comune di Portoferraio) - durata 7 giorni, permette la visita dei seguenti siti culturali del Comune di Portoferraio: FortezzeForte Falcone, Teatro dei Vigilanti, Area archeologica della LinguellaVilla romana della GrottePinacoteca Foresiana e Mostra Multimediale "L'Esilio dell'Aquila".
Contatti tel. +39 0565 944024 (Cosimo de' Medici) - www.visitaportoferraio.com

 

 
https://booking.elbapromotion.it/index.cfm/it/approfondimenti/elba-baby/ https://booking.elbapromotion.it/index.cfm/it/approfondimenti/ECOHOTELS/ www.elbababy.it http://www.elbapromotion.it/index.cfm/it/come-arrivare/traghetti/ https://booking.elbapromotion.it/index.cfm/it/approfondimenti/elba-bike-hotels/ www.islepark.it
 
AGENZIA ILVA VIAGGI
(Autorizzazione Provincia Livorno n. 129 del 15-12-1997)
di Consorzio Servizi Albergatori
(CCIAA di Livorno REA 56478 – Albo Soc. Coop.ve n. A123701)
Calata Italia 26 - 57037 Portoferraio (LI)
Tel 0565.915555 - Fax 0565.930342
Cod. Fisc. e P.IVA 00324500495

federalberghi isola d'elbaL'Associazione Albergatori Isola d’Elba, costituitasi nel 1953, rappresenta 85% delle strutture alberghiere dell’Isola d’Elba ed è affiliata a Federalberghi

Il Consorzio Servizi Albergatori, titolare della Agenzia Ilva Viaggi, è una Società Cooperativa, nata nel 1979, su volontà della Associazione Albergatori Isola d’Elba , a cui aderiscono circa 180 strutture turistiche tra hotel, residenze turistiche, residence, case appartamenti vacanze, bed and breakfast, ristoranti. Rappresenta una ricettività di circa 12.000 posti letto.

 

 
AREA SOCI | PRIVACY POLICY E NOTE LEGALI © Copyright 2014 - Tutti i diritti riservati - Made with love in WINTRADE Wintrade WebAgency