Chiesa del SS. Sacramento

Dedicata a Maria SS. Assunta, la chiesa risale al 1568 e fu costruita con il generoso concorso dei fratelli iscritti alla Confraternita, in particolare del cap. Michelangelo De Rossi che donò il terreno. Dal 1551 al 1568 i fratelli si riunivano in un piccolo oratorio, dietro la chiesa parrocchiale. L'Arciconfraternita celebra: il Giovedì Santo; la festa del Santissimo Crocifisso il lunedì di Pentecoste (ogni cinque anni feste solenni ); la festa dell'Assunta il 15 agosto. Una curiosità: il parato del letto di Napoleone è oggi usato per la cattedra vescovile. Fra le opere d'arte da segnalare: l'altare maggiore in marmo; il quadro raffigurante l'Assunta con S. Tommaso D'Aquino che ne scrive le glorie; parati e arredi del XVI secolo; una statua in bronzo di S. Barbara d'epoca moderna; un calice d'oro del sec. XIX e un messale con lettere in argento del 1900. A sinistra del portale di ingresso, si può ammirare un'artistica lampada votiva ricavata dal bronzo dei cannoni austro-tedeschi, opera d'arte francese, che si trova nella cappella votiva attigua alla chiesa ed è dedicata a tutti i caduti elbani della prima guerra mondiale. La lampada è eseguita su disegno dell'arch. Crott. Di grande pregio anche tre lunette dipinte dal pittore elbano prof. Giuseppe Mazzei, allievo del Barabino. Raggiungibilità: a piedi nel centro storico di Portoferraio.

 
Consorzio Servizi Albergatori soc. cooperativa Progetto “ PromoElba2019” co-finanziato dal POR FESR Toscana 2014-2020